Scrivici per Informazioni

Project Description

il nostro CAMPO D’AZIONE

Siamo in grado di studiare, affrontare e risolvere le problematiche legate al risanamento dei terreni superficiali e profondi, sia insaturi che saturi, e delle falde acquifere, attraverso molteplici tipologie di intervento sempre mirate e specifiche.

Mediante partnership consolidate con importanti aziende europee tecnologicamente avanzate, siamo in grado di combinare le varie tecnologie disponibili nel mercato per ottimizzare le prestazioni ed i tempi di esecuzione degli interventi, garantendo l’ottimale compromesso fra costi e benefici.

Bonifiche EX SITU mediante scavo, trasporto e smaltimento dei terreni verso impianti di trattamento (vagliatura, inertizzazione, soil washing, trattamento termico) o verso discariche controllate. Emungimento forzato da pozzi e/o trincee drenanti delle acque di falda contaminate, con trattamento presso impianti esterni autorizzati, ove non praticabili interventi in situ.

Bonifiche ON SITE dei terreni con scavo e trattamenti ed esecuzione in situ di vagliatura, inertizzazione, soil washing, desorbimento termico etc..

Bonifiche mediante applicazione di tecnologie avanzate per trattamento di terreni e falde acquifere quali:

  • Pump & Treat
  • Air Sparging (AS)
  • Bio Sparging (BS)
  • Soil Vapour Extraction (SVE)
  • Dual-Multi Phase High Vacuum Extraction (MPE, DPE, DPHVE)
  • Graund Water Circulating Wells (CWs)
  • Vaporizzazione, estrazione, condensazione e separazione Solventi Clorurati (PCE, TCE, DCE etc..) da terreni insaturi e saturi
  • Abbattimento di contaminanti su emissioni a mezzo carboni attivi, ossidatori termici rigenerativi e catalittici, scrubber ecc.
  • Estrazione di DNAPL e LNAPL da pozzi, trincee con separazione a mezzo di centrifughe, skimmer attivi e passivi, filtri a coalescenza ecc.
  • Messe in sicurezza con capping e confinamenti definitivi e a mezzo palancolature e trincee-setti impermeabili.

Eseguiamo bonifiche ex situ con attività di trasporto e smaltimento del rifiuto presso gli impianti finali.

Il rapporto diretto con i più importanti impianti di smaltimento finali italiani consente di rispettare il principio di prossimità previsto dal Testo Unico Ambientale (D. Lgs. 152/06) volto a contenere, sia in termini economici che in termini ambientali, inutili costi e l’inquinamento dovuto al trasporto del rifiuto stesso.

Quando i quantitativi lo rendono economicamente sostenibile, grazie ai consolidati rapporti con impianti e gruppi esteri (Germania, Spagna e Francia), siamo in grado di smaltire rifiuti pericolosi e non con effettuazione di esportazione transfrontaliera degli stessi, a prezzi decisamente più convenienti del mercato nazionale.

Nella messa in sicurezza di falde in collaborazione con partner di comprovata esperienza, siamo in grado di eseguire piezometri e reti di captazione e trattamento acque di falda, infissione di palancole o creazione di barriere impermeabili profonde, barriere idrauliche di pozzi, impianti TAF fissi e mobili autorizzati.

Eseguiamo, inoltre, messe in sicurezza di vasche interrate e depositi di rifiuti non controllati, con escavazione, rimozione, condizionamento e smaltimento di rifiuti pericolosi, con installazione di strutture di confinamento statico-dinamico.

Questi interventi se necessario vengono eseguiti da nostro personale patentato e qualificato per la manipolazione di rifiuti pericolosi, con dotazione di respiratori autonomi esterni e con impiego di scafandro protettivo.

Le norme degli ultimi decreti ministeriali e le indicazioni Comunitarie auspicano il reimpiego e la riqualificazione delle aree interne ex industriali degradate.

Vengono, così, salvaguardate le aree verdi e agricole ed evitata la loro cementificazione. La riqualificazione delle ex aree industriali degradate, inoltre, soddisfa la crescente richiesta di spazi abitativi, commerciali e di servizi.

La Rigenerazione Urbana passa inevitabilmente attraverso l’esecuzione dei risanamenti ambientali, che garantiscono in modo concreto la vivibilità degli ambienti e la riduzione dei rischi per la salute.

Un’area riqualificata e reimpiegata a fini residenziali, se non risanata con perizia ed esperienza, può rappresentare un rischio per la salute di chi vi abita.

Da qui, la scelta di CFM di farsi strumento tecnologico in grado di eseguire tali interventi, partendo dai più semplici (rimozione per smaltimento), per giungere ai più tecnologicamente complessi (in situ) e più sostenibili, sia in termini economici che ambientali.

CFM Ambiente

Guarda La Case History

Summary

  • Share